Information Society Law Center at the University of Milan

Centro di Ricerca Coordinato in "Information Society Law" dell'Università degli Studi di Milano


Projects

Assegni di ricerca

Nel 2018 sono stati banditi due assegni di ricerca collegati a ISLC (referente scientifico: Prof. Pierluigi Perri) su temi centrali per le attività del centro: i) l’odio online, con particolare riferimento alla intersezionalità, e ii) la tutela del consumatore e della sua profilazione online, con particolare attenzione agli aspetti di filosofia del diritto. 

La Dottoressa Barbara Giovanna Bello sta portando avanti la linea di ricerca sull’odio e internazionalità, mentre il Dottor Adriano Zambon quella sulla tutela del consumatore. 

Progetti europei

Il Centro di Ricerca ha partecipato a un progetto di ricerca europeo sul tema dell’odio online e dell’acquisizione di contenuti illeciti tramite strumenti investigativi digitali. Il progetto, inserito nella call del “Justice Programme & Rights, Equality and Citizenship Programme”, è stato denominato NOHATEMORE e ha coinvolto partner nazionali e internazionali (le società “Moltosenso” e “Security Brokers” di Torino e The IARS International Institute del Regno Unito).

Il simposio di Oslo

Il Centro di Ricerca ha partecipato, il 21 giugno 2018, all’incontro “Law and Borders in Cybersecurity and Data Privacy”, 2nd SIGNAL Symposium, presso l’Università di Oslo. La discussione ha riguardato le linee di ricerca del futuro sui temi dell’information technology law, con particolare attenzione ai temi del law enforcement nel cloud, della biometria, della profilazione, del dark web e delle investigazioni online. Insieme al Prof. Ziccardi hanno partecipato all’evento Lee A. Bygrave, Bert-Jaap Koops, Peter Davis, Monique Mann e Théodore Christakis.

Le convenzioni di ricerca con privati

Il Centro ha iniziato, nel primo anno, un’attività di stipula di convenzioni per avviare progetti di ricerca in partnership con il settore privato. In particolare, sono state sottoscritte convenzioni con:

1. Ospedale Niguarda di Milano

Il Centro ha stipulato una convenzione con l’Ospedale Niguarda di Milano (direzione legale e data protection officer) al fine di valutare corrette strategie di protezione dei dati nel settore sanitario, soprattutto alla luce dell’attuazione del GDPR.

2. AREU- Azienda Regionale Emergenza Urgenza Lombardia

Il centro ha stipulato una convenzione con AREU, Azienda Regionale che gestisce il rischio e le emergenze in Lombardia (direzione legale e data protection officer), al fine di valutare corrette strategie di protezione dei dati nel settore sanitario e nei database da loro gestiti, con particolare attenzione alla disciplina contenuta nel GDPR.

3. Deloitte

Il centro ha stipulato una convenzione con Deloitte al fine di avviare progetti di ricerca e pubblicazioni comuni sui temi dell’analisi del rischio, della compliance e della formazione in ambito GDPR.